Emorroidi?

Puoi provare Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi?

Puoi contare su Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi
sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Aloe vera per emorroidi: un fresco sollievo dai sintomi fastidiosi

Pubblicato il:

Abbiamo mai pensato di utilizzare aloe vera per emorroidi infiammate? Le emorroidi sono dilatazioni delle vene situate nel tessuto del canale ano- rettale. In condizioni normali non avvertiamo la presenza delle emorroidi, ma esse possono infiammarsi e dare luogo a una sintomatologia piuttosto sgradevole. Vediamo insieme come mitigare irritazione, prurito e dolore.

Perché le emorroidi si infiammano e quali sintomi compaiono?

Le emorroidi sono cuscinetti di tessuto vascolarizzato, fisiologicamente situati nel canale anale, con la funzione di completare la continenza fecale. Assieme allo sfintere anale, le emorroidi agiscono come valvole che facilitano l’espulsione delle feci, “ammortizzando” e riducendo il trauma anale.

Quando affermiamo di “soffrire di emorroidi”, facciamo riferimento alla patologia emorroidaria. Il dolore tipico delle emorroidi è provocato dal cosiddetto “strozzamento emorroidario”: le pareti dei vasi sanguigni emorroidari si restringono, impedendo una regolare circolazione sanguigna. La pressione sanguigna sulle pareti dei vasi emorroidari può causare gonfiore e dolore, rallentando le nostre azioni quotidiane.

Tra i sintomi principali che possono manifestarsi con l’infiammazione delle emorroidi possiamo individuare:

Quali sono le cause delle emorroidi patologiche?

Prima di scoprire le proprietà dell’aloe vera per emorroidi infiammate, vediamo alcuni fattori che possono favorire la comparsa di patologia emorroidaria:

  • Stitichezza. Nella maggioranza dei casi è dovuta a un’alimentazione errata, povera di fibre o troppo ricca di cibo- spazzatura e alimenti irritanti come alcune spezie, alcool, cacao e crostacei, in grado di favorire o peggiorare l’irritazione locale;
  • Diarrea. Può provocare la comparsa di malattia emorroidaria, perché la mucosa rettale si infiamma al passaggio di feci liquide e abbondanti.
  • Inattività. Lavoro sedentario e scarsa attività fisica possono favorire il ristagno venoso;
  • Abitudini sbagliate, come le lunghe sedute sul WC, che determinano un prolungato aumento della pressione sulle vene emorroidari, oppure la cattiva abitudine di trattenere lo stimolo a evacuare. Infatti, contenere le feci significa renderle più dure e difficili da espellere;
  • Variazioni dei livelli ormonali nelle donne, come ad esempio possono fare insorgere una crisi emorroidaria: ciclo mestruale, gravidanza, menopausa, ovulazione;
  • Alcune discipline sportive, come ad esempio equitazione, body building, ciclismo, motociclismo. Se praticati con intensità, queste discipline provocano continui traumi della zona ano-rettale, indebolendo i tessuti emorroidari e favorendo l’infiammazione delle emorroidi.

Come mitigare l’infiammazione delle emorroidi? Ecco alcuni rimedi

Conosciamo i benefici dell’aloe vera per emorroidi? Facciamo una breve digressione. L’aloe vera è una pianta grassa originaria dell’Africa centrale, ma l’habitat in cui cresce è molto vario: comprende infatti il bacino del Mediterraneo, i Paesi orientali (India e isole dell’Oceano indiano), Stati Uniti e Messico, fino ad arrivare in Venezuela e in Oceania.

La pianta di cui parliamo è caratterizzata da foglie molto carnose, succulente e dal margine seghettato. Tali foglie, verdi e appuntite, hanno un rivestimento piuttosto duro. Il gel fresco racchiuso nelle foglie carnose dell’aloe vera ha un effetto addolcente e rinfrescante.

L’uso locale del gel di aloe vera è particolarmente indicato nei casi di infiammazione del tessuto cutaneo. Applicato a livello locale, il gel di aloe vera sfiamma, lenisce e dà sollievo e leggerezza.

Scegliamo di utilizzare l’aloe vera per emorroidi infiammate? Sì, per un intervento ancora più mirato all’attenuazione di prurito, bruciore, dolore e pesantezza nell’area del canale anale è bene associare le proprietà lenitive e rinfrescanti dell’aloe a quelle di altri componenti, come ad esempio l’olio di jojoba, con effetto emolliente e protettivo, e l’acido ialuronico, con proprietà rigenerante e riparatrice dei tessuti cutanei. Per lenire i sintomi della patologia emorroidaria, infatti, esistono prodotti antiemorroidari ad uso locale e senza medicinale, a base di tali componenti naturali.

Inoltre, ci sono alcune regole pratiche da seguire per ridurre e prevenire la comparsa di emorroidi patologiche:

  • Seguire un’alimentazione corretta. Dovrà essere varia e ricca di fibre: il consumo di legumi, cereali, ortaggi e frutta favorirà la fisiologica motilità intestinale e ridurrà il rischio di stitichezza, uno tra i fattori predisponenti.
  • Bere molta acqua. Almeno 1,5/ 2 litri di acqua al giorno è l’apporto idrico ideale. È importante bere poco e spesso: l’acqua renderà morbide le feci e ne faciliterà il passaggio nell’intestino, agevolando l’evacuazione e rendendola meno dolorosa.
  • Svolgere una moderata attività fisica favorirà la fisiologica circolazione sanguigna e agevolerà il transito intestinale.
  • Igiene intima scrupolosa. È consigliabile lavarsi con acqua tiepida e un detergente intimo delicato. Va evitato l’uso di acqua troppo calda o troppo fredda, entrambe controproducenti sulla patologia emorroidaria. Asciughiamoci tamponando anziché strofinare, utilizzando un panno morbido in fibra naturale (cotone o lino).
  • Preferire biancheria di cotone ed evitare indumenti sintetici e stretti, che potrebbero aumentare l’irritazione locale.

Se desideriamo ulteriori informazioni, non esitiamo a rivolgerci al nostro medico di fiducia.

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.


Potrebbero interessarti anche:

emorroidi gravidanzaemorroidi gravidanza

Comparsa di emorroidi esterne in gravidanza: quali aspetti valutare

Pubblicato il:

La comparsa di emorroidi esterne durante la gravidanza interessa molte donne: non ha conseguenze per il feto, ma è accompagnata da una sintomatologia fastidiosa.

cuscini emorroidicuscini emorroidi

Cuscini ortopedici per emorroidi esterne: come sceglierli e cosa valutare.

Pubblicato il:

Se siamo interessati da malattia emorroidaria, possiamo adottare diversi rimedi. Un esempio? L’uso di cuscini ortopedici per emorroidi esterne, cioè supporti ergonomici progettati per offrire comodità e sollievo quando siamo esposti a problema emorroidario.

FARMACO AUTOMEDICAZIONE
CON MEDICINALE

Proctosoll
CREMA RETTALE

Scopri Proctosoll Crema Rettale:
tripla azione antinfiammatoria, anestetica locale e anticoagulante.

Visita la scheda prodotto >
DISPOSITIVO MEDICO
SENZA CORTISONE

Proctosoll
ALLEVIA

Scopri Proctosoll Allevia:
un fresco sollievo da dolore, prurito e bruciore.

Visita la scheda prodotto >

Le emorroidi

Cerchi maggiori informazioni sulla patologia emorroidaria? Scopri l'approfondimento scientifico dedicato.

Visita la scheda patologia >