Emorroidi?

Puoi provare Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi?

Puoi contare su Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi
sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico
emorroidi vita sedentaria

Malattia emorroidaria causata da vita sedentaria: come rimediare?

Pubblicato il:

Tra le scorrette abitudini di vita che possono nuocere alla nostra salute vi è la sedentarietà. Condizioni di lavoro viziate, ritmi serrati e numerosi impegni rendono difficile ritagliarci del tempo da dedicare all’attività fisica.

Le emorroidi esterne causate da vita sedentaria possono essere contrastate con un regolare esercizio fisico, necessario se vogliamo migliorare la circolazione sanguigna e prevenire il disturbo.

La comparsa di malattia emorroidaria, infatti, è dovuta a una dilatazione dei vasi venosi del plesso ano-rettale: l’aumento pressorio addominale e il conseguente rallentamento del deflusso di sangue dalla zona perineale, causati dal prolungato mantenimento della posizione seduta, non fanno che aggravare la situazione.

Diversi sono i fattori che favoriscono l’insorgenza della malattia emorroidaria. Le emorroidi esterne causate da vita sedentaria sono abbastanza frequenti, ma possiamo prevenirle adottando alcuni semplici accorgimenti.

Perché, spesso, siamo interessati da emorroidi esterne causate da vita sedentaria?

La sedentarietà, oltre a essere una delle concause delle emorroidi esterne, contribuisce anche a peggiorarne in maniera significativa il quadro sintomatologico, una volta che il disturbo si è manifestato. Uno stile di vita sedentario può essere dovuto a una mancata attività fisica e/o a un’attività lavorativa che induce a trascorrere molte ore della giornata in posizione seduta, con alcune conseguenze negative:

  • La mancanza di un regolare esercizio fisico può comportare un rallentamento della motilità intestinale, provocando stipsi, con una diminuzione delle evacuazioni, in occasione delle quali il soggetto è costretto a compiere uno sforzo maggiore, a danno della delicata superficie della regione anale.
  • Un’attività lavorativa sedentariae la posizione alla quale essa ci costringe provocano un aumento della pressione sulle vene del retto, con conseguente rigonfiamento dei cuscinetti del plesso ano-rettale e possibile prolasso del plesso emorroidario.
  • Un significativo aumento del peso corporeo, che può essere determinato dall’assenza di una regolare attività fisica, può contribuire ad aumentare la pressione pelvica, aggravando la malattia emorroidaria.

Dobbiamo dunque cercare di praticare una moderata attività fisica, anche una semplice passeggiata di trenta minuti, per favorire la circolazione sanguigna e stimolare il naturale transito intestinale.

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.


Potrebbero interessarti anche:

emorroidi alimentazione fruttaemorroidi alimentazione frutta

Regime alimentare per emorroidi esterne: come scegliere la frutta

Pubblicato il:

Se siamo interessati da malattia emorroidaria possiamo limitarne i sintomi scegliendo di inserire la frutta nel nostro regime alimentare. Perché?

Zenzero ed emorroidi? Sì a questa spezia: cuciniamo un secondo di pollo

Pubblicato il:

Zenzero ed emorroidi: questa spezia può aggravare l’infiammazione? Nella salute proctologica l’alimentazione riveste un ruolo fondamentale.

FARMACO AUTOMEDICAZIONE
CON MEDICINALE

Proctosoll
CREMA RETTALE

Scopri Proctosoll Crema Rettale:
tripla azione antinfiammatoria, anestetica locale e anticoagulante.

Visita la scheda prodotto >
DISPOSITIVO MEDICO
SENZA CORTISONE

Proctosoll
ALLEVIA

Scopri Proctosoll Allevia:
un fresco sollievo da dolore, prurito e bruciore.

Visita la scheda prodotto >

Le emorroidi

Cerchi maggiori informazioni sulla patologia emorroidaria? Scopri l’approfondimento scientifico dedicato.

Visita la scheda patologia >