Emorroidi?

Puoi provare Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi?

Puoi contare su Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi
sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi e prostatite: esiste una correlazione?

Esiste una relazione lineare tra emorroidi e prostatite? La prostatite è una forma di infiammazione della ghiandola prostatica. Poiché le donne sono sprovviste di tale ghiandola, questo stato infiammatorio coinvolge esclusivamente gli individui di sesso maschile.

L’infiammazione della prostata può essere acuta o cronica, se trascurata nel tempo. Vediamo con maggiore attenzione le problematiche legate alla prostatite e valutiamo un possibile nesso con la patologia emorroidaria.

Sintomi e cause e della prostatite

  • Sintomi. Minzioni frequenti, fastidiose e/o dolorose; indolenzimento dell’area perineale e inguinale; eiaculazione dolorosa; fastidio ai testicoli. Nei casi acuti tali disturbi possono essere accompagnati da febbre e generale malessere.
  • Cause. La prostatite può spesso avere un’origine batterica. Germi che risalgono dal canale urinario o scendono dalla vescica possono raggiungere la ghiandola prostatica, provocando un’infiammazione. Tuttavia, la prostata può infiammarsi senza che vi sia un’infezione batterica in corso. Le ragioni non sono ancora completamente note, anche se i sintomi sono sovrapponibili alle prostatiti di origine batterica, con assenza di febbre.

Possiamo individuare un nesso tra emorroidi e prostatite?

Malattia emorroidaria e prostatite hanno una patogenesi differente. Tuttavia, la patologia emorroidaria può dare una sintomatologia dolorosa anale e perineale che può peggiorare i sintomi di una prostatite già in corso. Ciò può accadere poiché il plesso venoso emorroidario comunica con il plesso vescicoprostatico e con le vene superficiali del peri­neo.

In linea generale è bene sapere che alcune spine irritative (ossia fattori che rendono persistente il disturbo, peggiorandolo), soprattutto nell’alimentazione, sono responsabili sia di prostatite sia di infiammazione del plesso emorroidario. La dieta alimentare da seguire per prevenire malattia emorroidaria e infiammazione prostatica prevede alcuni accorgimenti simili:

  • Aumentare l’apporto idrico bevendo almeno 1,5 litri di acqua al giorno.
  • Scegliere cibi freschi e non elaborati, come ortaggi e frutta di stagione.

Questi consigli non vogliono sostituirsi a indicazioni terapeutiche mirate. Per maggiori dettagli e indagini più accurate, rivolgiamoci a un medico specialista.