Emorroidi?

Puoi provare Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi?

Puoi contare su Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi
sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico
emorroidi alimentazione verdura

Verdure per emorroidi esterne: quali inserire in una corretta dieta.

Alcuni di noi non amano le verdure e arricciano il naso alla loro vista, eppure questi alimenti sono preziosi alleati nella prevenzione della stitichezza, uno dei fattori che predispongono la patologia emorroidaria.

Cerchiamo quindi di inserire nella nostra dieta le principali verdure per emorroidi esterne, assieme a frutta e un apporto idrico di almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, così da favorire la regolarizzazione dell’alvo e facilitare l’evacuazione.

Quali sono le verdure più indicate per emorroidi esterne da inserire in un corretto regime alimentare?

Se si soffre di stipsi e si è più a rischio di patologia emorroidaria, sarà opportuno inserire nel proprio regime alimentare un giusto apporto di fibre insolubili, le quali hanno sostanzialmente un’azione lassativa: esse trattengono acqua, aumentando così il volume della massa fecale ed accelerando il transito intestinale. Le verdure per emorroidi esterne più ricche di fibre non solubili sono le verdure a foglia larga:

  • Bietole. Ricche di vitamine A e C e di sali minerali tra cui calcio, potassio e magnesio, possiedono anche una buona concentrazione di ferro, pari a 1,8 mg/100 g.
  • Spinaci. Ricchi di vitamine A e C e sali minerali quali potassio, calcio, magnesio e ferro.
  • Cavolo nero. Ha notevoli proprietà antiossidanti, è un’ottima fonte di vitamine A, C e K (quest’ultima è coinvolta nella coagulazione del sangue) e contribuisce a migliorare l’efficienza del sistema immunitario.
  • Lattuga. Ha spiccate proprietà antiossidanti grazie alla presenza di importanti precursori della vitamina A come i carotenoidi.
  • Broccoli. Per via dell’elevato contenuto di sulforafano – elemento che inibisce lo sviluppo delle cellule tumorali in particolare a livello del colon, della vescica e dei polmoni – sono considerati la verdura anti-cancro per eccellenza.

Cavolo cappuccio e cavolo rosso. Ricchi di vitamina C, potassio e calcio. Il cavolo rosso è un’ottima fonte di antocianine, le quali contrastano l’azione negativa dei radicali liberi e la fragilità capillare.