Emorroidi?

Puoi provare Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico
Emorroidi?

Puoi contare su Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi
sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico
emorroidi cosa mangiare

La giusta alimentazione per emorroidi esterne: i cibi amici

Pubblicato il:

Seguire un regolare e corretto regime alimentare è funzionale a prevenire l’insorgere della malattia emorroidaria.

Soffriamo di emorroidi esterne? Prestiamo attenzione a ciò che mangiamo, e scegliamo con cura i cibi da inserire in una equilibrata alimentazione per emorroidi esterne: riusciremo così a prevenire l’insorgenza del disturbo o a limitarne i fastidiosi sintomi.

La giusta dieta per emorroidi esterne deve favorire una corretta motilità intestinale per contrastare la stitichezza, uno dei fattori che predispongono alla congestione emorroidaria a livello anale. Lo sforzo prolungato per l’eliminazione di materiale fecale duro e secco provoca un considerevole aumento della pressione intraddominale, favorendo la dilatazione dei vasi emorroidari e il loro indebolimento.

I cibi da introdurre in una corretta alimentazione per emorroidi esterne

  • Legumi, cereali, frutta secca, frutta e verdura, in quanto alimenti ricchi di fibre che favoriscono il naturale transito intestinale. Attenzione: è bene aumentarne l’assunzione nella dieta in modo graduale, poiché un eccesso di fibre potrebbe dare luogo a meteorismo o dissenteria.
  • Yogurt magro, ricco di fermenti lattici, per ripristinare la flora batterica intestinale soprattutto dopo episodi di diarrea. Se assunto con regolarità diminuisce la quantità di batteri negativi e incrementa la flora intestinale positiva.
  • Frutta a buccia scura, come ribes, more e mirtilli, contenenti antociani e acidi grassi gamma linolenici (GLA) dalle proprietà antinfiammatorie e protettive contro la fragilità capillare.
  • Verdure a foglia larga, quali cavolo nero, lattuga, broccoli e spinaci, poiché ricche di vitamine A, C e ferro, utile a compensarne la perdita in caso di emorroidi sanguinanti.
  • Alcune spezie, come zenzero e curcuma, con azione anticoagulante, aiutano a prevenire la comparsa di episodi trombotici i quali, ostruendo i vasi emorroidari, possono causare o intensificare le perdite di sangue e il dolore.

Ricordiamo di associare un’equilibrata alimentazione per emorroidi esterne all’assunzione di circa 2 litri di acqua al giorno per favorire la naturale motilità intestinale e ammorbidire il contenuto fecale, rendendo l’evacuazione più agevole e meno dolorosa.

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.

Potrebbero interessarti anche:

emorroidi post-partumemorroidi post-partum

Emorroidi esterne post-partum: come alleviare il disagio

Pubblicato il:

Molte mamme si trovano alle prese con le emorroidi esterne post-partum. Dopo l’emozionante esperienza della nascita del nostro bambino, dobbiamo recuperare le energie consumate durante il parto e la gravidanza, ma i fastidi della malattia emorroidaria possono causarci alcuni disagi.

Le emorroidi vanno via da sole? Evitiamo 4 abitudini sbagliate in bagno

Pubblicato il:

Le emorroidi vanno via da sole? Ad alcuni di noi sarà capitato di porsi questa domanda. Anche se tendiamo a non parlarne perché proviamo disagio e imbarazzo, può accadere di essere interessati da patologia emorroidaria.

Pack Proctosoll Crema Rettale
FARMACO AUTOMEDICAZIONE
CON MEDICINALE

Proctosoll
CREMA RETTALE

Scopri Proctosoll Crema Rettale:
tripla azione antinfiammatoria, anestetica locale e anticoagulante.

Visita la scheda prodotto >
Pack Proctosoll Allevia
DISPOSITIVO MEDICO
SENZA CORTISONE

Proctosoll
ALLEVIA

Scopri Proctosoll Allevia:
un fresco sollievo da dolore, prurito e bruciore.

Visita la scheda prodotto >

Le emorroidi

Cerchi maggiori informazioni sulla patologia emorroidaria? Scopri l’approfondimento scientifico dedicato.

Visita la scheda patologia >