Emorroidi?

Puoi provare Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi?

Puoi contare su Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi
sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi a inizio gravidanza: quali cause?

Pubblicato il:

Può verificarsi l’insorgenza di emorroidi a inizio gravidanza? La comparsa di malattia emorroidaria in gravidanza può impedire di vivere con tranquillità un momento delicato ed emozionante nella vita di ogni donna.

La patologia emorroidaria è imputabile a varie cause, tra cui la gravidanza stessa. Vediamo perché le emorroidi possono infiammarsi a inizio gestazione.

Congestione di emorroidi a inizio gravidanza: quali sono i motivi?

Durante la gravidanza l’organismo femminile è sottoposto a stress di varia origine, molti dei quali predispongono al disturbo emorroidario.

All’inizio della gravidanza sono principalmente le modificazioni ormonali a favorire la dilatazione dei cuscinetti emorroidari. A causa del progressivo incremento ormonale (estrogeni e progesterone), si assiste a una generale, progressiva lassità dei tessuti connettivi.

L’aumento di progesterone agisce rilassando la parete muscolare intestinale e rallentandone il funzionamento. Ciò comporta una maggiore difficoltà a evacuare. Ricordiamo che la stipsi è uno dei principali fattori che concorrono all’insorgenza di patologia emorroidaria.

L’incremento del livello di estrogeni aumenta la fragilità dei capillari, indebolendone la struttura. Il ristagno del sangue venoso, unitamente alla debolezza vascolare, comporta indebolimento e perdita di elasticità dei vasi emorroidari (sfiancamento), con conseguente rigonfiamento e scivolamento delle emorroidi fuori dal canale anale.

La resistenza dei vasi venosi emorroidari è messa a dura prova anche dall’aumento del volume di sangue e della pressione addominale. Quest’ultimo aspetto si aggrava con l’avvicinarsi del momento del parto. A partire dal quinto mese di gestazione, infatti, prevalgono fattori di natura meccanica, legati all’ingrossamento uterino. Premendo sull’intestino e sulle vene ano-rettali, l’utero favorisce la comparsa di stitichezza e congestione emorroidaria.

Come ridurre il fastidio delle emorroidi a inizio gravidanza?

Possiamo far sì che il disagio della sintomatologia dolorosa non interferisca con la nostra serenità. In che modo? Adottando una serie di accorgimenti utili per mitigare l’infiammazione e restituire elasticità alle pareti venose. Contrastare la malattia emorroidaria sul nascere impedirà che il disturbo peggiori e renda più difficoltosa la nostra gravidanza. Ecco come agire:

  • Seguiamo un corretto regime alimentare. Dovremo inserire nella nostra dieta un equilibrato apporto di fibre e liquidi (almeno 1, 5 litri di acqua al giorno). Ciò contribuirà ad ammorbidire le feci, facilitandone l’espulsione ed evitando che lo sforzo defecatorio faciliti rigonfiamento e sanguinamento delle emorroidi.
  • Curiamo l’igiene intima. Pratichiamo lavaggi con acqua tiepida e detergente intimo delicato. Asciughiamo la zona interessata da emorroidi tamponando, senza sfregare, con un panno morbido in cotone.

Queste indicazioni non sostituiscono il rapporto medico- paziente. Per ulteriori indicazioni rivolgiamoci al nostro ginecologo di fiducia.

 

 

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.


Potrebbero interessarti anche:

Banane ed emorroidi: valutiamo questo frutto e prepariamo uno smoothie

Pubblicato il:

Banane ed emorroidi: un connubio felice? In materia di salute proctologica l'alimentazione gioca un ruolo fondamentale.

emorroidi ereditarietaemorroidi ereditarieta

Si può parlare di ereditarietà tra le cause delle emorroidi esterne?

Pubblicato il:

Tra le cause delle emorroidi esterne non complicate troviamo fattori di diversa origine. Se tendiamo a soffrire di malattia emorroidaria e stiamo per diventare mamme, è normale domandarci se potremo trasmettere il disturbo a nostro figlio. Conoscere l’origine di questa diffusa patologia può tranquillizzarci e chiarire i nostri dubbi.

FARMACO AUTOMEDICAZIONE
CON MEDICINALE

Proctosoll
CREMA RETTALE

Scopri Proctosoll Crema Rettale:
tripla azione antinfiammatoria, anestetica locale e anticoagulante.

Visita la scheda prodotto >
DISPOSITIVO MEDICO
SENZA CORTISONE

Proctosoll
ALLEVIA

Scopri Proctosoll Allevia:
un fresco sollievo da dolore, prurito e bruciore.

Visita la scheda prodotto >

Le emorroidi

Cerchi maggiori informazioni sulla patologia emorroidaria? Scopri l'approfondimento scientifico dedicato.

Visita la scheda patologia >