Emorroidi?

Puoi provare Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi?

Puoi contare su Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi
sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Alimentazione per emorroidi infiammate: prepariamo una bevanda all’ananas

Una corretta alimentazione per emorroidi infiammate deve prevedere l’esclusione di tutti i cibi ad azione irritante, onde evitare di aggravare la situazione locale.

Seguire un regime alimentare equilibrato è fondamentale sia per ridurre il disagio del disturbo emorroidario sia per prevenire la ricomparsa dei sintomi.

In generale è bene ricordare che lo scopo di una dieta equilibrata in caso di patologia emorroidaria è di regolarizzare l’alvo, ossia agevolare la naturale regolarità intestinale. Due dei principali fattori predisponenti malattia emorroidaria sono stipsi e dissenteria. Dovremo perciò introdurre nel nostro regime alimentare un bilanciato apporto di frutta, ortaggi e liquidi. L’apporto idrico raccomandato corrisponde ad almeno 1, 5 litri di acqua al giorno.

Quali cibi inserire in una giusta alimentazione per emorroidi infiammate

L’infiammazione delle emorroidi può causare gonfiore, arrossamento e bruciore. Ecco alcuni alimenti con proprietà antiflogistiche, cioè antinfiammatorie:

  • Olio extra vergine di oliva. Meglio consumarlo a crudo. Ha proprietà antinfiammatorie e contribuisce ad ammorbidire le feci, agevolandone l’espulsione.
  • Riso integrale. Contiene sostanze che contrastano la sintesi di molecole coinvolte nel processo infiammatorio.
  • Cipolle rosse. Contengono antiossidanti e altre sostanze con proprietà antibiotiche e antinfiammatorie.
  • Mirtilli. Sono ricchi di antocianine, sostanze dall’azione antinfiammatoria.
  • Ribes nero. Sono ricchi di proantocianine dall’azione antiflogistica.
  • Noci. Sono ricche di acidi grassi omega- 3, con azione antinfiammatoria. Dovremo consumarle con moderazione, per via dell’elevato apporto calorico: 4 noci al giorno garantiranno il giusto apporto di nutrienti.
  • Curcuma. Come altre spezie, quali zenzero e curry, ha proprietà antinfiammatorie.
  • Ananas. Contiene bromelina, un importante enzima con funzione antinfiammatoria e antiedemigena: riduce cioè il gonfiore della zona interessata dal disturbo. Questa sostanza, inoltre, previene la comaprsa di emorroidi trombizzate, poiché si comporta come un antiaggregante, inibendo la formazione di coaguli all’interno dei vasi sanguigni.

Prepariamo un’acqua aromatizzata all’ananas

Una sana alimentazione per emorroidi infiammate deve prevedere un notevole apporto idrico. Prepariamo una fresca e dissetante acqua aromatizzata all’ananas e menta. Gustiamola per sfruttare le proprietà digestive e antinfiammatorie di questo frutto esotico. Le proprietà rinfrescanti della menta concorreranno ad attenuare la sensazione di bruciore anale.

INGREDIENTI

  • da 2 a 4 fette di ananas fresco;
  • 1 litro di acqua naturale;
  • 2 rametti di menta.

PREPARAZIONE

Tagliamo le fette di ananas a pezzetti più piccoli e laviamo i rametti di menta.

Inseriamo ananas e menta in una caraffa richiudibile da 1 litro o in due barattoli da mezzo litro ciascuno.

Versiamo l’acqua naturale. Riponiamo caraffa o barattoli in frigo per almeno mezz’ora- un’ora, per consentire ad ananas e menta di aromatizzare l’acqua.

Possiamo bere quest’acqua in qualunque momento della nostra giornata, preferibilmente lontano dai pasti, per esaltare le proprietá antinfiammatorie ed antiaggreganti della bromelina. Attenzione alle proprietà astringenti dell’ananas: se soffriamo di emorroidi da stipsi, possiamo sostituire l’ananas con una pesca, seguendo il medesimo procedimento.