Emorroidi?

Puoi provare Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi?

Puoi contare su Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi
sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Terapia per emorroidi patologiche: quale scegliere e perché

Se la patologia emorroidaria ci affligge e siamo alla ricerca di una terapia per emorroidi mirata, dovremo anzitutto rivolgerci al nostro medico curante. Costui, secondo la gravità del quadro clinico, prescriverà una terapia farmacologica o ci consiglierà una visita presso uno specialista.

Come valutare la più adeguata terapia per emorroidi?

La scelta del trattamento dipende sostanzialmente dalla gravità del disturbo emorroidario (il test interattivo “grado di patologia” può aiutarci a comprendere la situazione). Numerosi sono i rimedi per contrastare l’insorgenza di emorroidi patologiche.

TERAPIA CONSERVATIVA

Nei casi di lieve entità (emorroidi esterne o emorroidi interne di I o II grado senza complicazioni) si agirà per attenuare i sintomi fastidiosi. Le terapie farmacologiche sono adatte per trattare episodi di crisi emorroidarie che si possono manifestare anche regolarmente ma a distanza di tempo, ad esempio ogni due – tre anni.

Questo genere di terapia prevede l’utilizzo di farmaci per somministrazione orale (compresse) o topica (con applicazione locale di creme rettali o supposte).

Dovremo, inoltre, seguire alcuni accorgimenti per favorire circolazione sanguigna e naturale transito intestinale. Assumere fibre, bere acqua, eliminare alcol e fumo e praticare una moderata attività motoria: semplici abitudini che concorreranno a migliorare la nostra situazione locale.

TRATTAMENTI AMBULATORIALI

Vi sono alcune pratiche (legatura elastica, scleroterapia iniettiva, fotocoagulazione a infrarossi) indicate per trattare emorroidi interne di grado I e II (e in alcuni casi III) che non hanno presentato miglioramenti con il cambiamento delle norme comportamentali.

Si tratta di interventi eseguiti in anestesia locale, durante la visita proctologica, per decongestionare le emorroidi infiammate e doloranti.

TRATTAMENTO CHIRURGICO

Se i sintomi si manifestano regolarmente, ad esempio ogni mese o addirittura ogni settimana, può essere necessario ricorrere alla chirurgia. I trattamenti chirurgici, infatti, sono effettuati in condizioni patologiche severe, con alto tasso di recidiva e in particolar modo per i pazienti con emorroidi di stadio III e IV.

L’intervento viene eseguito in regime di day surgery, ossia senza ricovero del paziente. L’anestesia può essere generale o loco-regionale, e la scelta viene effettuata dall’anestesista in accordo col paziente.

La valutazione delle diverse tecniche chirurgiche per il trattamento delle emorroidi patologiche è attuata in sala operatoria dal chirurgo responsabile dell’intervento, dopo un accurato esame del canale anale al paziente rilassato.