Emorroidi?

Puoi provare Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi?

Puoi contare su Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi
sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Preparazione alla visita proctologica: in cosa consiste l’esame?

Pubblicato il:

Può accadere di trovarci alle prese con la preparazione alla visita proctologica. Si tratta di un’indagine medica per individuare eventuali disturbi a carico del retto e dell’ano. Se sospettiamo di essere affetti da emorroidi esterne dovremo rivolgerci a un medico specialista: il proctologo. Vediamo in cosa consiste e come affrontare una visita proctologica.

Colloquio con il medico in preparazione alla visita proctologica

Come per qualunque altra visita, il medico dovrà anzitutto procedere all’anamnesi. Si tratta di un colloquio durante il quale il dottore ci porrà domande per raccogliere informazioni riguardanti la nostra storia clinica e il nostro stile di vita. Ciò sarà utile allo specialista per farsi un’idea preliminare della nostra condizione. Ci verrà successivamente domandato di descrivere la sintomatologia riscontrata.

In cosa consiste la visita proctologica? Ecco i momenti cardine

Come norma di preparazione, ci verrà precedentemente richiesto di sottoporci a un clistere due ore prima della visita. Vediamo ora, passo passo, come si articola l’indagine medica vera e propria.

ISPEZIONE ESTERNA DEL CANALE ANALE

  • Osservazione. Il medico dovrà osservare la nostra zona perianale, per capire già se ci siano problemi legati a emorroidi o ragadi. Per fare ciò dovremo sdraiarci, girarci sul fianco sinistro e flettere le gambe sull’addome in posizione fetale, portando il sedere sul bordo del lettino.
  • Palpazione. Il medico toccherà con un guanto la zona perianale per capire se è soffice, morbida o con dura. Potrebbe rivelarsi presenza di ragadi o altri problemi che renderebbero doloroso il proseguimento della visita. In tal caso il medico fermerà l’indagine, per rimandarla una volta risolto il problema incontrato.

ISPEZIONE INTERNA DEL CANALE ANALE

  • Esplorazione rettale. Una volta sicuro che si possa proseguire la visita, il medico procederà all’esplorazione rettale, inumidendosi il dito indice con un lubrificante per iniziare la manovra. Se praticata lentamente e con delicatezza, questa ispezione non provocherà dolore. Eventuale fastidio potrebbe dipendere dalla presenza della patologia di cui ci si sta accertando. In caso di dolore, il medico procederà con cautela e valuterà se continuare.
  • Ano- rettoscopia. Viene effettuata tramite l’introduzione nel canale anale dell’anoscopio, piccolo tubicino lungo 5-6 cm e largo poco più di un dito, che consente la visione diretta del canale ano-rettale. Esplorando il canale anale e il basso retto, l’anoscopia consentirà di analizzare le emorroidi e valutare, eventualmente, l’entità della malattia emorroidaria. Qualora il proctologo necessitasse di esplorare più a monte, si procederà con la rettoscopia.

La preparazione alla visita proctologica riguarda anche la nostra sfera psico- emotiva. Pur provando disagio e imbarazzo all’idea che uno sconosciuto esamini la delicata zona ano- rettale, non dobbiamo preoccuparci. Il medico saprà tranquillizzarci, minimizzando il nostro disagio.

Questo contenuto è stato utile?

Con una sola risposta puoi aiutarci a migliorare la nostra attività informativa.
Il tuo riscontro resterà privato

No

Se vuoi, aggiungi qualche dettaglio: ogni indicazione è preziosa.
Ricorda che questo non è un modulo di contatto.


Potrebbero interessarti anche:

Alimentazione dopo un intervento alle emorroidi: preveniamo recidive con riso integrale alle zucchine

Pubblicato il:

Quali cibi inserire in una corretta alimentazione dopo un intervento alle emorroidi? Può capitare che alcuni di noi debbano risolvere chirurgicamente un problema emorroidario aggravatosi nel tempo.

Prurito anale: emorroidi o altre cause? Ecco come agire

Pubblicato il:

A volte siamo tormentati da un fastidioso prurito anale: emorroidi esterne o altre ragioni? Le cause della prurigine sono numerose e di varia natura.

FARMACO AUTOMEDICAZIONE
CON MEDICINALE

Proctosoll
CREMA RETTALE

Scopri Proctosoll Crema Rettale:
tripla azione antinfiammatoria, anestetica locale e anticoagulante.

Visita la scheda prodotto >
DISPOSITIVO MEDICO
SENZA CORTISONE

Proctosoll
ALLEVIA

Scopri Proctosoll Allevia:
un fresco sollievo da dolore, prurito e bruciore.

Visita la scheda prodotto >

Le emorroidi

Cerchi maggiori informazioni sulla patologia emorroidaria? Scopri l'approfondimento scientifico dedicato.

Visita la scheda patologia >