Emorroidi?

Puoi provare Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi?

Puoi contare su Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi
sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Pepe ed emorroidi: rimuovere questa spezia dalla dieta?

Combinare tra loro pepe ed emorroidi doloranti è come versare benzina sul fuoco? Se siamo affetti da patologia emorroidaria dovremo fare molta attenzione al consumo di spezie.

La dieta che seguiremo dovrà essere finalizzata a contrastare e prevenire la sintomatologia dolorosa associata al disturbo emorroidario. In che modo? Regolarizzando l’alvo: contribuendo, cioè, a mantenere attivo il transito intestinale. Nella nostra dieta non potrà mancare un equilibrato contenuto di fibre e liquidi: l’apporto idrico raccomandato corrisponde ad almeno 1, 5 litri di acqua al giorno.

Come valutare pepe ed emorroidi in una dieta antiemorroidaria?

Che relazione intercorre tra assunzione di pepe ed emorroidi patologiche? Consumato in minime quantità il pepe può avere effetti positivi sull’organismo. Rispetto alla patologia emorroidaria, ecco quali elementi potrebbero offrire beneficio:

  • Flavonoidi (o bioflavonoidi). Sono composti chimici naturali che contribuiscono a contrastare insufficienza venosa e fragilità capillare, oltre a concorrere alla prevenzione di patologie infiammatorie.
  • Sali minerali. Sono indispensabili per il corretto sviluppo dei tessuti.
  • Vitamina K. Essa è importante poiché agevola la coagulazione del sangue.
  • Vitamina B2. Ha un ruolo nel contrastare il prurito.
  • Piperina. Si tratta di una sostanza che favorisce il rilassamento muscolare, stimola l’attività intestinale e la digestione, producendo succhi gastrici.

Emorroidi infiammate? Occhio all’azione irritante del pepe

Malgrado i numerosi nutrienti contenuti nel pepe, è la presenza di piperina a rendere controindicata l’assunzione di pepe. Perché? La piperina è un alcaloide (una sostanza organica di origine vegetale) alla quale sono attribuite numerose proprietà, tra cui quella di favorire digestione e attività intestinale.

Se è vero che la piperina contribuisce ad attivare la peristalsi intestinale poiché incrementa la secrezione gastrica, per lo stesso motivo può nuocere a chi soffre di ulcera, gastrite ed emorroidi esterne. Producendo succhi gastrici, infatti, la piperina irrita le mucose, e potrebbe dunque aggravare l’infiammazione di emorroidi già patologiche.

In caso di malattia emorroidaria dovremo dunque evitare alimenti dall’azione potenzialmente irritante, preferendo invece frutta e ortaggi di stagione.