Emorroidi?

Puoi provare Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Emorroidi?

Puoi contare su Proctosoll
per un sollievo mirato dai dolorosi
sintomi delle emorroidi.

Proctosoll Crema Rettale
farmaco automedicazione
Proctosoll Allevia
dispositivo medico

Aglio ed emorroidi: un alleato contro il disturbo

Spesso può risultare indigesto, molti lo utilizzano per insaporire le pietanze, alcuni non lo amano per via dell’alito pesante che lascia… Parliamo dell’aglio. Sapevamo che aglio ed emorroidi infiammate si combinano positivamente tra loro?

In caso di patologia emorroidaria, rimedi e prevenzione cominciano dalla dieta. Vediamo come inserire l’aglio in un regime alimentare antiemorroidario.

Aglio ed emorroidi infiammate? Sfruttiamo i benefici di una pianta

Utilizzato in cucina per insaporire e dare carattere a varie ricette, l’aglio è un insospettabile alleato per la salute del nostro organismo. Se siamo interessati da patologia emorroidaria, potremo sfruttare le proprietà dell’aglio per contribuire a ridurre il nostro fastidioso disturbo. Nell’aglio troveremo:

  • Allicina. E’ il principio attivo dell’aglio. Si tratta di una sostanza estratta dai bulbi dell’aglio (sì, proprio quelli privati della “camicia”, che mangiamo o utilizziamo per condire). Oltre a essere responsabile del caratteristico odore dell’aglio, l’allicina svolge un’azione anticoagulante. Essa, infatti, contrasta e riduce l’aggregazione piastrinica, ossia la tendenza delle piastrine a unirsi tra loro formando coaguli nel circolo sanguigno. Ciò può concorrere a prevenire l’insorgenza di trombi emorroidari con complicazione del disturbo.
  • Garlicina. Si tratta di una sostanza ad azione antibatterica. In caso di rottura e sanguinamento di emorroidi, essa contribuirà a prevenire la proliferazione di germi e la comparsa di infezioni.
  • Vitamina C. Promuove la formazione, protezione e stabilizzazione del collagene, indispensabile per la produzione e la riparazione del tessuto connettivo. Ha inoltre un’azione antiossidante, contrastando l’invecchiamento cellulare. Ciò significa che la vitamina C concorre a irrobustire i vasi sanguigni, ad agevolare la cicatrizzazione delle ferite e ad accelerare il processo di produzione di nuovo tessuto. Queste peculiarità possono contribuire a migliorare la nostra situazione locale in caso di emorroidi sanguinanti, data la fisiologica lassità dei vasi emorroidari e la fragilità del tessuto cutaneo infiammato.
  • Vitamina B3. Favorisce la circolazione sanguigna abbassando la pressione arteriosa, riducendo la quantità di colesterolo cattivo e aumentando i livelli di colesterolo buono. Ciò concorre a prevenire problemi relativi al sistema cardiovascolare. Ricordiamo, infatti, che la patologia emorroidaria è un disturbo legato a una circolazione sanguigna non ottimale.

Ecco come aglio ed emorroidi possano interagire positivamente contribuendo a ridurre la sintomatologia fastidiosa del disturbo. Abbiamo paura dell’alitosi? Dopo aver consumato pietanze insaporite dall’aglio possiamo mantenere fresco l’alito masticando una fogliolina di menta o prezzemolo.